Biglietti

INFO GENERALI

RIMBORSO RATEI ABBONAMENTI

CHI PUÒ RICHIEDERE IL VOUCHER?

L’utente in possesso di un titolo di abbonamento stagionale acquistato online sul portale di vendita Vivaticket, in un punto vendita Vivaticket o attraverso i canali diretti dell’organizzatore (Stadio-Callcenter), potrà richiedere l’emissione di un voucher digitale di valore corrispondente ai ratei delle partite non disputate comprese nell’abbonamento nel periodo l’8 Marzo – 24 Maggio 2020, per un totale di 6 gare su 19.
COME POSSO UTILIZZARE IL VOUCHER?

Il voucher rilasciato è spendibile, entro 18 mesi dalla data di emissione, sul portale Vivaticket.com per l’acquisto degli eventi messi in vendita dal medesimo organizzatore. A breve ci sarà la possibilità di utilizzare il voucher anche presso le casse organizzatore (Stadio-Callcenter).
Potrà essere utilizzato, a scalare, per acquisti fino al raggiungimento del valore del voucher oppure per acquisti di importo superiore, a copertura parziale del costo.

COSA DEVO FARE PER RICHIEDERE IL VOUCHER?

Per poter richiedere il voucher è necessario essere registrati su bolognafc.vivaticket.it

Una volta loggati sul portale si potrà procedere alla richiesta voucher qui https://bolognafc.vivaticket.it/ita/voucher

NB: chi era già registrato sul portale di Vivaticket precedentemente all’obbligatoria identificazione a mezzo cellulare con invio codice OTP deve aggiornare la propria anagrafica PRIMA di procedere con la richiesta: dovrà quindi effettuare due operazioni, al primo login dovrà aggiungere i dati mancanti e, una volta completata questa fase, fare la richiesta del voucher. La prima operazione di aggiornamento NON sostituisce la richiesta di voucher  ma è ad essa propedeutica e necessaria.

Ricordati di tenere a portata di mano la Fidelity card con la quale hai diritto ad avere il rimborso tramite voucher.
Ti verrà infatti richiesto di inserire uno dei seguenti dati identificativi:
• Codice Transazione o Ricevuta
• Sigillo fiscale
• N. Fidelity Card
• Codice a Barre
Selezionare Fidelity Card ed inserire il Numero Tessera (il codice composto da 12 cifre che inizia per 027xxxxxxxxx e riportato sulla card stessa), Cognome, Nome e data di nascita
Sarà necessario effettuare una scansione o fotografia chiaramente leggibile della We Are One card per cui si sta richiedendo il rimborso tramite voucher, da caricare sulla piattaforma. Nel caso venga meno il requisito della leggibilità della scansione o fotografica la richiesta non sarà considerata valida.
Una volta caricati tutti i dati, potrai procedere con l’invio della richiesta che passerà alla fase di validazione da parte dei sistemi Vivaticket.
L’utente registrato può chiedere il rimborso tramite voucher anche per titoli non intestati a sé stesso. Per ogni richiesta l’utente riceverà una mail con la presa in carico dell’operazione.In questo caso tutti i voucher saranno intestati all’utente registrato che ha fatto la richiesta a prescindere dei nominativi intestatari dei titoli per i quali ha effettuato la richiesta.

Tieni monitorata la tua mail. L’esito della richiesta avanzata verrà comunicato all’indirizzo inserito in fase di registrazione.

La data termine per la richiesta del voucher è stata prorogata fino al 18 giugno a seguito dell’entrata in vigore del DL 19/05.

 

QUANDO RICEVERÒ IL MIO VOUCHER E QUANDO POTRÒ UTILIZZARLO?

Entro 30 giorni dalla richiesta del voucher le richieste valide si tramuteranno automaticamente in emissione di Voucher Digitali collegati all’utente Vivaticket che ne ha effettuato la richiesta, spendibili all’interno del portale sui nuovi contenuti dello stesso organizzatore.
È POSSIBILE ANNULLARE LA RICHIESTA VOUCHER INVIATA?
Una volta inviata, la richiesta di voucher non potrà più essere annullata.
CONTATTI UTILI

Centro servizio Bologna FC, 051-61.11.177, centroservizi@bolognafc.it
Per problemi relativi alle scansioni allegate alle richieste o all’accesso alla piattaforma: hdvoucher@vivaticket.com

Di seguito i link per la cessione ed il perfezionamento di abbonamenti e biglietti e la ristampa del segnaposto:

Ristampa segnaposto abbonamento caricato su Fidelity Card

Sono richiesti l’identificativo supporto (è il numero di tessera, un codice a 12 cifre che inizia con 027) e la data di nascita del titolare nella forma gg/mm/aaaa, es per il 5 novembre 1956 è necessario inserire 05/11/1956.

Questo il link.

 

Cambio utilizzatore Biglietto singola gara

E’ richiesto il sigillo fiscale del biglietto da cedere.

A questo link.

 

Cessione abbonamento caricato su Fidelity Card ad altra Fidelity Card per singola gara

(fino a 4 ore prima della gara)

Sono richiesti il numero di tessera del titolare (codice a 12 cifre che inizia con 027), la data di nascita del titolare nella forma gg/mm/aaaa, es per il 5 novembre 1956 è necessario inserire 05/11/1956, e la tessera del ricevente (che deve essere una Fidelity Card Siamo RossoBlu o We Are One).
Si potrà poi scegliere l’evento per cui cedere l’abbonamento. Viene richiesta una mail a cui verrà inviata la ricevuta di cessione, che va OBBLIGATORIAMENTE stampata e portata allo stadio unitamente alla tessera del ricevente.
SI RICORDA CHE UN UN ABBONAMENTO RIDOTTO PUO’ ESSERE CEDUTO UNICAMENTE A CHI HA DIRITTO ALLA STESSA RIDUZIONE. GLI ABBONAMENTI FAMILY POSSONO ESSERE CEDUTI UNICAMENTE AD ALTRO COMPONENTE DELLA FAMIGLIA.

A questo link.

INABILITA’ TEMPORANEA

In caso di inabilità temporanee personali che comportino l’utilizzo di strumenti di ausilio alla deambulazione (tipo stampelle o simili), l’ingresso allo stadio nel settore di pertinenza del titolo di accesso sarà consentito solo previa esibizione di un certificato medico che attesti che il soggetto indicato è in grado di deambulare correttamente in modo autonomo, purché munito dello strumento di ausilio prescritto nel certificato stesso. In mancanza del certificato prescrittivo, lo spettatore, compatibilmente con la disponibilità dei posti, sarà fatto accedere al settore specifico riservato ai diversamente abili.

DIVERSAMENTE ABILI

Le modalità di seguito esposte valgono per le SINGOLE richieste di accredito, mentre enti, associazioni, comunità ed in generale tutti gruppi dovranno contattare direttamente la sede con largo anticipo rispetto alla gare di interesse per verificare la disponibilità e definire tempi e modalità di accesso.
Gli accessi dei diversamente abili allo stadio sono regolamentati (come da normativa vigente in materia di verifica dei requisiti ostativi) attraverso una richiesta di accredito, che va inoltrata ESCLUSIVAMENTE via mail all’indirizzo accrediti@bolognafc.it, con allegati del peso non superiore a 5 MB, unicamente nei giorni e negli orari pubblicati nella pagina di riferimento della gara. Non si accettano richieste anticipate.
Le richieste devono essere corredate di
  • AUTOCERTIFICAZIONE del grado di invalidità (che deve essere pari o superiore al 75%) ed chiara indicazione della necessità di utilizzo di ausili alla deambulazione
  • un documento di identità del diversamente abile che deve riportare cognome, nome, data comune o stato estero e provincia di nascita
  • per gli aventi diritto (legge 18 del 11/02/1980) all’accompagnatore (che deve essere obbligatoriamente maggiorenne)  è necessario inviare copia di un documento di identità contenente tutti i dati sopraelencati anche per quest’ultimo
  • per i diversamente abili non deambulanti deve essere inviato anche lo scarico di responsabilità (download qui) debitamente sottoscritto.

Le richieste soddisfacenti i requisiti verranno accettate, in ordine di arrivo, fino ad esaurimento dei posti disponibili.

La conferma o meno dell’accettazione dell’accredito verrà fornita ESCLUSIVAMENTE via mail allo stesso indirizzo da cui è pervenuta la richiesta. La mail conterrà le istruzioni per usufruire dell’accredito qualora questo venga concesso.

I biglietti emessi saranno nominativi, personali ed incedibili.

Modulo scarico responsabilità diversamente abili NON deambulanti

 

BFC FOR COMMUNITY

“Bologna For Community” è un’azione sociale del Bologna Fc 1909 S.p.A., in collaborazione con PMG Italia – La Mobilità Garantita e Io Sto Con…Il Sorriso Solidale ONLUS, per agevolare la partecipazione delle persone diversamente abili alla vita del Bologna Fc.
Bologna Fc 1909 e PMG Italia si impegnano a garantire trasporti gratuiti per lo stadio Renato Dall’Ara il giorno della gara casalinga per persone diversamente abili che, in assenza di essi, non potrebbero o avrebbero forti limitazioni a raggiungere lo stadio.
A chi è rivolto:
• Abbonati diversamente abili deambulanti ed eventuali accompagnatori
• Fruitori di accrediti per persone diversamente abili deambulanti ed eventuali accompagnatori
• Fruitori di accrediti per persone diversamente abili a scarsa mobilità/non deambulanti ed eventuali accompagnatori
Dove:
Sono 3 le zone di partenza e ritorno per lo stadio Renato Dall’Ara. Il tifoso potrà scegliere la zona più comoda e vicina alla propria residenza.
• BOLOGNA OVEST: Ingresso Centro Commerciale Borgo (ingresso da via Emilia – parcheggio libero di fronte al distributore Q8 in Via Marco Emilio Lepido 184)
• BOLOGNA CENTRO: Parcheggio Centro Commerciale Lame, di fronte all’ingresso principale
• BOLOGNA EST: Piazzale Atleti Azzurri d’Italia 1, parcheggio dello Stadio “Gianni Falchi”

Tutte le info su come usufruire del servizio a questo link.

Indipendentemente dall’età, la normativa prevede che ogni spettatore sia in possesso di un biglietto nominativo legato ad uno specifico posto a sedere.
Per l’emissione del biglietto e per l’ingresso allo stadio è necessario esibire un documento di identità anche per i minori : fino ai 14 anni di età (non compiuti) sono accettati anche il codice fiscale, la tessera sanitaria, il documento di riconoscimento rilasciato dal comune o, in alternativa, il passaporto di un genitore (su cui siano riportate anche le generalità del minore), mentre dai 15 anni compiuti in poi il documento personale è obbligatorio. Da aprile 2011 possono ottenere la carta di identità anche i minori di anni 15: si consiglia vivamente di richiederla.

OSSERVATORI

Le richieste di accredito per gli osservatori saranno prese in considerazione fino ad esaurimento dei posti disponibili e unicamente se pervenute:
  • su carta intestata della società;
  • complete dei dati anagrafici (cognome, nome e data di nascita);
  • fino ad un massimo di due osservatori per società di serie A ed un massimo di un osservatore per le società di serie B (sempre secondo disponibilità); Per le gare di cartello verranno concessi un solo accredito per ogni società di serie A e B.
  • entro e non oltre le 12 del secondo giorno lavorativo antecedente la gara (il giovedì per partite giocate la domenica).

Salvo accordi diretti, non verranno rilasciati accrediti per le società di Lega Pro e categorie inferiori. Gli accrediti confermati saranno ritirabili allo sportello dedicato di via dello Sport presso lo stadio R.Dall’Ara il giorno della gara.
Non vengono prese in considerazione richieste di accrediti per gare future, ma unicamente per la prima gara in calendario.

 

ACCESSO ARBITRI, AZZURRI D’ITALIA, TESSERE CONI-FIGC (tribuna d’onore e non)

I biglietti verranno emessi direttamente presso le casse di via A.Costa il giorno della gara. Si ricorda che è necessaria presentare la tessera 2019 oltre ad un documenti di identità e che i posti verranno assegnati in ordine di richiesta e fino ad esaurimento. Non verranno prese in considerazione tessere scadute.

Come da indicazioni dell’Osservatorio (determinazione n. 14/2010 del 17/03/2010), il regolamento d’uso dello stadio è stato aggiornato.

 

NORME DI COMPORTAMENTO

Definizioni:

  • Ai sensi del presente regolamento per “impianto sportivo” si intendono tutte le aree di pertinenza, compresa l’area riservata esterna.
  • Per “club” si intende il Bologna FC 1909 spa.

Norme generali:

  • L’accesso e la permanenza a qualsiasi titolo all’interno dell’impianto sportivo sono disciplinati, per quanto non previsto da disposizioni di legge o di regolamento, dal presente regolamento d’uso degli impianti medesimi, predisposto sulla base delle linee guida approvate dall’Osservatorio nazionale sulle manifestazioni sportive di cui all’articolo 1-octies (D.L. 28/2003, convertito e modificato dalla Legge 88/2003).
  • L’acquisto del titolo di accesso all’impianto sportivo comporta l’espressa accettazione del “regolamento d’uso”da parte dell’acquirente stesso e l’obbligo al rispetto del medesimo. Detta accettazione ed obbligo di rispetto si estendono al cessionario del biglietto od altro titolo che consente l’accesso all’impianto sportivo, nell’ipotesi in cui tale cessione sia ammissibile ai sensi della normativa statale e di settore vigente.
  • Chiunque, ad eccezione dei casi di cui all’articolo 1-quinquies, comma 7 (D.L. 28/2003, convertito e modificato dalla Legge 88/2003), accede agli impianti in violazione del rispettivo regolamento d’uso, ovvero vi si trattiene, quando la violazione dello stesso regolamento comporta l’allontanamento dall’impianto ed è accertata anche sulla base di documentazione video-fotografica proveniente anche dagli addetti al controllo o di altri elementi oggettivi, è punito con la sanzione amministrativa pecuniaria da 100 a 500 euro. La sanzione può essere aumentata fino alla metà del massimo qualora il contravventore risulti già sanzionato per la medesima violazione, commessa nella stagione sportiva in corso, anche se l’infrazione si è verificata in un diverso impianto sportivo. Nell’ipotesi di cui al periodo precedente, al contravventore possono essere applicati il divieto e le prescrizioni di cui all’articolo 6 della legge 13 dicembre 1989, n. 401, per una durata non inferiore a tre mesi e non superiore a due anni. Le sanzioni amministrative di cui al presente articolo sono irrogate dal prefetto della provincia del luogo in cui insiste l’impianto.
  • Anche al di fuori dei casi sopra indicati, il club ha facoltà di espellere dall’impianto sportivo, chiunque non rispetti il regolamento d’uso e può rifiutare l’ingresso all’impianto sportivo anche in occasione di incontri successivi a detti soggetti.
  • Il titolo di accesso alla stadio è personale e non potrà essere ceduto a terzi, salvo i casi e secondo le modalità previste dal club e dalla normativa di legge in materia;
  • E’ vietato acquistare titoli di accesso all’impianto sportivo in violazione delle disposizioni volte a separare i sostenitori delle squadre. Il mancato rispetto di tale divieto può comportare l’espulsione dall’impianto sportivo
  • Per l’accesso all’impianto è richiesto il possesso di un valido titolo di accesso e di un documento di identità valido da esibire agli steward per verificare la corrispondenza tra il titolare del titolo di accesso ed il possessore dello stesso;
  • Il titolo di accesso va conservato fino all’uscita dello stadio ed esibito a richiesta del personale incaricato;
  • Lo spettatore ha il diritto/dovere di occupare il posto assegnato e, pertanto, con l’acquisto del titolo di accesso si impegna a non occupare posti differenti, seppur non utilizzati da altri soggetti, salvo non espressamente autorizzato dal club che organizza l’evento. Qualora il club o le autorità di Pubblica sicurezza per qualsivoglia ragione ritenessero necessario far occupare allo spettatore un posto diverso da quanto indicato sul biglietto, egli ha il dovere di ottemperare alle indicazioni ricevute.
  • E’ obbligatorio ottemperare alle indicazioni degli steward e, in generale, del personale addetto al controllo ed alla sicurezza presente allo stadio;

lo spettatore può essere sottoposto, da parte degli steward, tramite metal-detector  e “pat down” (con divieto di accesso allo Stadio, in caso di mancato consenso a  tale verifica) a controlli finalizzati ad evitare l’introduzione di materiali illeciti, proibiti e/o pericolosi ed è tenuto a seguire le indicazioni fornite dagli steward.

All’interno dell’impianto sportivo

E’ VIETATO :

  • esternare qualsiasi forma di discriminazione razziale, etnica o religiosa o altre manifestazioni di intolleranza con cori o esposizione di scritte;
  • sostare in prossimità di passaggi, uscite, ingressi, lungo le vie di accesso/esodo e le scale senza giustificato motivo;
  • arrampicarsi sulle strutture;
  • danneggiare o manomettere in qualsiasi modo strutture, infrastrutture e servizi dell’impianto;
  • introdurre o detenere veleni, sostanze nocive, materiale infiammabile o imbrattante e droghe;
  • introdurre animali di qualsiasi genere, ad esclusione dei cani-guida
  • introdurre o porre in vendita bevande alcoliche di gradazione superiore a 5°, salvo autorizzazioni in deroga per particolari aree, rilasciate dall’autorità competente, previo parere favorevole del Questore;
  • introdurre o detenere pietre, coltelli, oggetti atti ad offendere o idonei ad essere lanciati, strumenti sonori, sistemi per l’emissione di raggi luminosi (puntatori laser), materiale esplosivo, artifizi pirotecnici, fumogeni, armi da fuoco, e, più in generale oggetti che possano arrecare disturbo o pericolo all’incolumità di tutti i soggetti presenti nell’impianto;
  • in caso di pioggia, o previsioni di precipitazioni, è comunque vietato introdurre ombrelli con puntale;
  • esporre materiale che ostacoli la visibilità agli altri tifosi o la segnaletica di emergenza o che comunque sia diostacolo alle vie di fuga,anche verso il terreno di gioco;
  • effettuare volantinaggio o vendite di qualsiasi genere o con qualsiasi finalità se non autorizzati per iscritto dal club;
  • introdurre e/o vendere all’interno dell’impianto sportivo, le bevande contenute in lattine, bottiglie di vetro o plastica; le stesse devono essere versate in bicchieri di carta o plastica;
  • introdurre e/o esporre striscioni, cartelli, stendardi orizzontali, banderuole, documenti, disegni, materiale stampato o scritto contenenti propaganda a dottrine politiche, ideologiche o religiose, asserzioni o concetti che incitino all’odio razziale, etnico e religioso, o che si tema possano ostacolare il regolare svolgimento della gara e in ogni caso non esplicitamente autorizzati dal Gruppo Operativo per la Sicurezza (GOS) su richiesta del club; gli stessi non potranno comunque essere esposti in spazi diversi da quelli indicati dal club e dovranno essere rimossi al termine della manifestazione;
  • organizzare coreografie non autorizzate ovvero difformi da quelle autorizzate dal Gruppo Operativo per la Sicurezza (GOS) su richiesta del club;
  • accedere e trattenersi all’interno dell’impianto in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti o psicotrope. Si rammenta che costituisce anche reato: il travisamento, il possesso di armi proprie ed improprie, l’ostentazione di emblemi o simboli di associazioni che diffondano la discriminazione o la violenza per motivi razziali, etnici, nazionali o religiosi, l’incitazione alla violenza nel corso di competizioni agonistiche, il possesso, il lancio e l’utilizzo di materiale pericoloso ed artifici pirotecnici, lo scavalcamento di separatori e l’invasione di campo.

Previa autorizzazione del GOS è possibile:

–   introdurre nello stadio striscioni ed altro materiale a essi assimilabile, compreso quello per le coreografie, solo se espressamente autorizzato secondo quanto previsto dalla Determinazione dell’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive nr.14/2007 e dell’8 marzo 2007.

–  nel rispetto delle indicazioni fornite dal Protocollo d’Intesa del 4 agosto 2017 sottoscritto da Ministero dell’Interno, Presidenza del Consiglio – Ministero per lo Sport, Comitato Olimpico Nazionale Italiano, Federazione Italiana Giuoco Calcio, Lega Nazionale professionisti Serie A, Lega Nazionale Professionisti Serie B, Lega Italiana Calcio Professionistico, Lega Nazionale Dilettanti, Associazione Italiana Calciatori, Associazione Italiana Allenatori Calcio, Associazione Italiana Arbitri, sono ammessi soltanto:

–  Tamburi e Megafoni quali strumenti sonori e acustici. L’eventuale loro introduzione segue la medesima disciplina prevista per gli striscioni (per la procedura seguire indicazioni riportate nel sito ufficiale www.bolognafc.it). Il GOS, valutato il contesto ambientale, rilascerà l’Autorizzazione a condizione che :

– il numero sia proporzionato alla grandezza del rispettivo settore;               – i tamburi siano ad una sola battuta;

– sia in caso di introduzione di tamburi che di megafoni, il referente deve essere preventivamente identificato già in sede di GOS.

– Comunque non possono essere installate strutture apposite per il posizionamento dei tifosi detentori del megafono e del tamburo.

– E’ vietata e sanzionata qualsiasi forma di arrampicamento in balaustra, in particolare per dirigere i cori con il megafono ed i tamburi.

Avvertenze:

  • Gli steward nello svolgimento del loro incarico sono considerati ai sensi e per gli effetti degli artt. 336 e 337 c.p. incaricati di un pubblico servizio (Art. 6-quater Legge 401/1989 violenza o minaccia nei confronti degli addetti ai controlli dei luoghi ove si svolgono manifestazioni sportive);
  • In caso di inabilità temporanee personali che comportino l’utilizzo di strumenti di ausilio alla deambulazione (tipo stampelle o simili), l’ingresso allo stadio nel settore di pertinenza del titolo di accesso sarà consentito solo previa esibizione di un certificato medico che attesti che il soggetto indicato “è in grado di deambulare correttamente in modo autonomo, purché munito dello strumento di ausilio prescritto nel certificato stesso”. In mancanza del certificato prescrittivo, lo spettatore, compatibilmente con la disponibilità dei posti, sarà fatto accedere, previo benestare del GOS, al settore specifico riservato ai diversamente abili.
  • Si segnala, inoltre, che l’impianto é controllato da un sistema di registrazione audio-video posizionato sia all’interno che all’esterno, i cui dati sono trattati secondo le disposizioni previste dal decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 e dal D.M. 06/06/2005, parimenti gli addetti al controllo potranno avvalersi di supporti audio-video per la registrazione dei dati per le stesse finalità;
  • Chiunque assista a un evento sportivo allo stadio, riconosce che si tratta di un evento pubblico e quindi accetta ed autorizza qualsiasi uso futuro delle eventuali riprese audio e video che potrebbero essere effettuate e che possa essere fatto uso gratuito della sua voce, immagine e aspetto per mezzo di proiezioni video dal vivo o registrate, trasmissioni radiofoniche o di altro tipo oppure tramite registrazioni, fotografie o qualsiasi altra tecnologia attuale e/o futura;
  • Non sarà ammesso l’uso e quindi l’introduzione nello spazio adibito all’evento, di apparecchi per la registrazione audio/ video, cineprese, telecamere e macchine fotografiche;
  • Chiunque assista a una partita non può registrare e/o trasmettere suoni, immagini e/o descrizioni dello stadio o della partita (così come nessun risultato e/o statistica della stessa) diverse da quelle consentite per uso privato.

In ogni caso è severamente vietato diffondere tramite Internet, radio, televisione o altro attuale e/o futuro mezzo di comunicazione, suoni, immagini, descrizioni, risultati e/o statistiche della partita nel suo insieme o di una delle sue parti, oppure assistere altre persone nello svolgimento di tali attività;

  • L’uso di telefoni cellulari è permesso nello Stadio per l’esclusivo utilizzo personale e privato.                                                                     (EDIZIONE GENNAIO 2018)

REGOLAMENTO STRISCIONI

La Lega Calcio, su indicazione dell’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive, ha comunicato che a partire dal 30 marzo 2007 sarà vietato introdurre negli stadi striscioni, bandiere o qualsiasi altro materiale ad essi assimilabile, compreso quello per le coreografie, se non espressamente autorizzato. Saranno inoltre vietati i tamburi e gli altri mezzi di diffusione sonora. Vengono poi specificate le modalità di richiesta dell’autorizzazione ad esporre striscioni o bandiere e quelle di controllo e ingresso del materiale. Per conoscere tutti i dettagli, si rimanda alle determinazioni adottate dall’Osservatorio: il regolamento è reperibile qui.

Le modalità per richiedere l’introduzione di striscioni sono le seguenti:

E’ necessario inviare

  • entro le ore 12 del mercoledì antecedente la gara per partite di domenica, secondo le  tempistiche indicate nella pagina relativa alla gara di interesse (vedi più in alto in questa stessa pagina) per gare in altri giorni
  • ESCLUSIVAMENTE all’indirizzo striscioni@bolognafc.it una mail indicante:
    • contenuto
    • materiale (con certificato di ignifugicità)
    • dimensioni
    • indicazione del settore in cui si intende esporre
    • specificare se già inserito nell’albo striscioni dell’Osservatorio
  • ed allegare
    • una fotografia dello striscione
    • la copia di un documento di identità del referente

Le documentazioni incomplete o in ritardo saranno ignorate.

Informativa Privacy ai sensi dell’art. art. 13 del Regolamento Europeo GDPR nr. 679/2016

Ai sensi dell’art. 13 del Regolamento Europeo GDPR 679/2016, la BOLOGNA FOOTBALL CLUB 1909 SPA, con sede in Bologna, Via Casteldebole 10 (di seguito BFC o Titolare del Trattamento), in relazione alle operazioni di raccolta e di trattamento di qualsiasi informazione riguardante una persona identificata o identificabile, incluse le immagini statiche o dinamiche ed i suoni eventualmente ripresi allo stadio, fornita in occasione dell’acquisto e della fruizione di servizi offerti dal Titolare, è tenuta a rendere le seguenti informazioni obbligatorie.

A) Finalità primarie del trattamento.I dati raccolti sono trattati per l’instaurazione ed esecuzione del Suo rapporto instaurato per assistere alle partite del BFC, nonché per lo svolgimento di ogni attività connessa, strumentale e necessaria a tale scopo, quali ad esempio le finalità organizzative, amministrative e gli adempimenti ad obblighi di legge e regolamentari, in particolare per:
1. la vendita e la conseguente emissione e controllo dei titoli di accesso allo stadio;
2. le attività connesse e strumentali all’accesso allo stadio, inclusa l’effettuazione di riprese audio e video per ragioni di sicurezza, per l’accertamento di condotte rilevanti ai sensi del Codice di condotta, per l’applicazione del Regolamento d’uso dello stadio e per la documentazione e cronaca dell’evento sportivo;
3. l’erogazione dei servizi offerti al pubblico a qualsiasi titolo per l’accesso allo stadio;
4. l’adempimento ad obblighi di legge o regolamento anche in relazione ad esigenze di tipo operativo, amministrativo, contabile, di sicurezza e controllo;
5. l’applicazione di agevolazioni economiche ed erogazione di servizi specifici per le persone diversamente abili.

B) Finalità di marketing. Lo svolgimento, previo Suo espresso consenso scritto, di attività di marketing, quali l’invio – anche tramite e-mail, SMS ed MMS, posta cartacea, chiamata con operatore – di materiale pubblicitario e di newsletter e comunicazioni aventi contenuto informativo e/o promozionale in relazione a prodotti o servizi forniti e/o promossi dal Titolare e l’effettuazione di indagini e ricerche di mercato. Tali comunicazioni potranno essere inviate non solo attraverso modalità automatizzate di contatto, ma anche attraverso modalità tradizionali, come la posta cartacea o le chiamate tramite operatore; Lei potrà esercitare il diritto di opposizione al trattamento dei Suo dati personali per le finalità di marketing di cui sopra; Lei ha altresì il diritto di revocare il consenso eventualmente prestato per le finalità secondarie in qualsiasi momento, senza pregiudicare la liceità del trattamento basato sul consenso prestato prima della revoca. Lei ha altresì la possibilità, nel caso in cui non intenda prestare il consenso nei termini sopra indicati, di manifestare l’eventuale volontà di ricevere comunicazioni per le suddette finalità esclusivamente attraverso modalità tradizionali di contatto, ove previste.

C) Natura del conferimento. Per le finalità di cui alla lettera A), il conferimento dei dati è indispensabile. L’eventuale rifiuto a fornirli può comportare l’impossibilità di usufruire dei servizi. Per le finalità di cui alla lettera B) il conferimento dei dati è facoltativo e l’eventuale rifiuto di conferire tali dati e di prestare il relativo consenso comporta l’impossibilità per il Titolare di dare seguito alle attività di marketing ivi indicate, ma non pregiudica la possibilità per il richiedente di fruire dei servizi richiesti.

D) Base giuridica del trattamento. Consiste nell’adempimento ad un obbligo previsto dalla legge, da un regolamento, dalle norme sportive e federali anche internazionali o dalla normativa comunitaria, ovvero perché il trattamento è necessario per perseguire obblighi derivanti da un contratto di cui l’interessato è parte o per adempiere, prima della conclusione del contratto a specifiche richieste dell’interessato. Nel caso di trattamento di dati appartenenti a categorie particolari di cui al punto 5 della lettera A la base giuridica è rappresentata dal consenso dell’interessato. Per le finalità di cui alla lettera B, la base giuridica è rappresentata dal consenso dell’interessato.

E) Natura dei dati I dati personali oggetto del trattamento da parte del BFC sono i dati personali comuni di cui all’articolo 4 del GDPR 679/2016 (“dato personale” qualsiasi informazione riguardante un a persona fisica identificate o identificabile (“Interessato”); si considera identificabile la persona fisica che può essere identificata, direttamente o indirettamente, con particolare riferimento a un identificativo come il nome, il numero di identificazione, dati relativi all’ubicazione, un identificativo online o a uno o più elementi caratteristici della sua identità fisica, fisiologica, genetica, psichica, economica, culturale o sociale”). Si tratta di dati che vengono conferiti volontariamente dall’interessato: nome, cognome, data di nascita, recapiti, quale indirizzo di residenza, telefono, email, numero di cellulare. I dati eventualmente acquisiti nel corso delle verifiche previste da norme di leggi e/o regolamentari, ovvero per l’attuazione del “Regolamento d’uso” dello stadio e del “Codice di condotta” e per la documentazione e cronaca dell’evento sportivo possono ricomprendere oltre ai dati identificativi comuni anche l’immagine statica o dinamica dell’interessato. Il trattamento di dati appartenenti a categorie particolari di cui all’art. 9 del GDPR (quali ad esempio dati relativi allo stato di salute, condizione di disabilità etc..) avrà per oggetto i dati strettamente pertinenti alle finalità connesse all’erogazione del servizio. In particolare, al fine di tutelare gli aventi diritto e prestare un servizio ad esclusivo beneficio di coloro che ne abbiano necessità, nel caso in cui l’interessato richieda le agevolazioni economiche sull’acquisto dei titoli di accesso allo stadio, riservate dal BFC alle persone diversamente abili, verrà richiesto l’invio di documentazione comprovante lo stato di disabilità dell’interessato.

F) Titolare e Responsabili. – Titolare del trattamento dei dati è BOLOGNA FOOTBALL CLUB 1909 SPA con sede in Bologna, Via Casteldebole, 10 nella persona del suo legale rappresentante pro tempore che, nell’ambito delle sue prerogative, potrà avvalersi della collaborazione di responsabili o incaricati del trattamento appositamente individuati. L’elenco delle Società Esterne responsabili per particolari trattamenti verrà mantenuto aggiornato e Le sarà inviato su richiesta. Esso sarà altresì reso disponibile presso gli uffici BFC.

G) Responsabile della protezione dei dati (RPD). Il Responsabile della protezione dei dati è contattabile al seguente indirizzo mail dpo@bolognafc.it.

H) Modalità del trattamento e tempi di conservazione I Suoi dati verranno raccolti presso i punti vendita autorizzati dove è possibile acquistare i titoli di accesso allo stadio ovvero attraverso le procedure di acquisto on line. Il trattamento dei suoi dati personali sarà effettuato nel rispetto della normativa vigente e dei principi di correttezza, liceità, trasparenza e tutela della riservatezza da essa previsti. Il trattamento dei dati avverrà con l’ausilio di strumenti elettronici e/o cartacei, secondo logiche strettamente correlate alle finalità sopra indicate e comunque adottando procedure e misure idonee a tutelarne la sicurezza e la riservatezza. In particolare i Suoi dati, saranno memorizzati e/o elaborati mediante apposite procedure informatiche, e trattati, in qualità di incaricati designati o responsabili del trattamento, dalle unità aziendali preposte a gestire le attività sopra richiamate (e relative obbligazioni), oppure abilitate a svolgere quelle necessarie al mantenimento e/o esecuzione e/o conclusione del rapporto con Lei instaurato, da persone fisiche o giuridiche che, in forza di contratto con BFC, forniscono specifici servizi elaborativi o svolgono attività connesse, strumentali o di supporto a quelle di BFC. I dati personali dell’interessato saranno conservati il tempo necessario all’esecuzione del rapporto ed anche successivamente per l’espletamento di tutti gli eventuali adempimenti (anche di natura amministrativa) connessi o derivanti secondo quanto prescritto dalle leggi vigenti. La documentazione comprovante lo stato di disabilità sarà conservata per il periodo necessario all’emissione del titolo e in ogni caso non oltre il termine di 24 ore dalla conclusione della gara. I dati conferiti per le finalità di cui alla lettera B) verranno conservati per 24 mesi, salvo revoca anticipata del consenso.

I) Destinatari dei dati. I dati forniti non saranno in alcun caso oggetto di diffusione o comunicazione a terzi, fatti salvi i soggetti cui la facoltà di accedere ai dati sia riconosciuta da disposizioni di legge o da ordini delle autorità nonché i soggetti, anche esterni e/o esteri, di cui il Titolare si avvale per lo svolgimento di attività strumentali e/o connesse all’operatività ed all’erogazione dei servizi, ivi compresi i fornitori di soluzioni software, web application e servizi di storage erogati anche tramite sistemi di Cloud Computing e gli eventuali incaricati di occasionali operazioni di manutenzione. A titolo esemplificativo e non esaustivo i suoi dati potranno essere comunicati a banche incaricate della regolazione dei pagamenti secondo le modalità convenute, istituti di assicurazione per la definizione di eventuali pratiche di risarcimento danni, Enti od organismi autorizzati per l’assolvimento dei relativi obblighi nei limiti delle previsioni di legge.

J) Trasferimento di dati personali all’estero. BFC non trasferisce di propria iniziativa dati personali all’estero. Tuttavia alcuni soggetti terzi, fornitori di servizi, potrebbero avere i propri server collocati fisicamente all’estero (come nel caso di provider di posta elettronica). In tali eventualità, il trasferimento di dati all’estero avverrà esclusivamente nell’ambito e nel rispetto delle previsioni di legge.
K) Diritti degli interessati. – I soggetti cui si riferiscono i dati personali potranno esercitare i diritti di cui agli articoli 15-22 del GDPR. L’interessato ha quindi il diritto di chiedere al Titolare del trattamento l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento dei dati personali che lo riguardano o di opporsi al loro trattamento, oltre al diritto alla portabilità dei dati. Qualora il trattamento anche di dati particolari, si basi sul consenso, l’interessato ha il diritto di revocare il consenso in qualsiasi momento senza pregiudicare la liceità del trattamento basato sul consenso prestato prima della revoca. L’interessato ha altresì il diritto di proporre reclamo all’Autorità Garante per la Protezione dei dati personali.

L) Domande sulla Privacy, accesso e riscontro. Se ha domande o desidera avere maggiori informazioni sul trattamento dei suoi dati personali ovvero esercitare i diritti di cui al precedente punto, può inviare una e-mail scrivendo a privacy@bolognafc.it. Può contattare BFC allo stesso indirizzo anche per avere risposte riguardo alla gestione delle informazioni da parte di BFC. Prima che BFC possa fornirle o modificare qualsiasi informazione, potrebbe essere necessario verificare la Sua identità e rispondere ad alcune domande. Una nostra risposta sarà fornita al più presto. Se ha domande relative alle informazioni sulla privacy può contattare BFC direttamente. La presente informativa è soggetta ad aggiornamento, in dipendenza di eventuali mutamenti delle disposizioni di legge applicabili. Una copia di queste informazioni sarà sempre disponibile sul sito internet www.bolognafc.it.

BOLOGNA FC 1909 SPA USO PUBBLICO

INFORMATIVA SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI art. 13 Regolamento UE n. 2016/679

Gentile interessato,

Bologna FC 1909 S.p.a., con riguardo al trattamento dei Suoi dati personali raccolti in occasione del Suo ingresso allo Stadio Renato dall’Ara di Bologna (di seguito “Stadio”) ed in ottemperanza alle procedure di sicurezza previste dal Protocollo anticontagio Covid – 19 relativo all’utilizzo dello Stadio La informa in ordine a ciò che segue.

Finalità e basi giuridiche del trattamento

I dati Suoi personali, con particolare riferimento ai dati di tipo “particolare” (quali dati sullo stato di salute contenuti nelle autocertificazioni, temperatura corporea), sono trattati nell’ambito di specifiche misure di sicurezza adottate dalla Società a tutela della salute e sicurezza dei propri dipendenti e collaboratori, clienti ed utenti, al fine della pianificazione organizzazione e gestione della disputa delle gare e per il contenimento dell’emergenza epidemiologica da contagio da COVID-19 (cd. “Corona Virus”). La base giuridica dei trattamenti dei dati personali è l’implementazione dei protocolli di sicurezza anti-contagio ai sensi dell’art. art. 1, n. 7, lett. d) del DPCM 11 marzo 2020 s.m.i.; del Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid 19 negli ambienti di lavoro del 14 marzo e del 24 aprile 2020, allegato al DPCM del 27 maggio 2020 s.m.i..; delle indicazioni generali della FIGC per la pianificazione, organizzazione e gestione delle partite di calcio professionistico in modalità a porte chiuse finalizzate al contenimento dell’emergenza epidemiologica da contagio da COVID-19 della FIGC del 24 maggio 2020 approvato dalle autorità competenti; del Decreto della Presidenza della Giunta Regionale Emilia Romagna del 24 settembre 2020 ed allegato Protocollo di regolamentazione del misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid 19 in relazione allo svolgimento in sicurezza in impianti sportivi di attività comuni a tutte le discipline.. Il trattamento dei dati personali richiesti per le finalità di cui sopra risulta, pertanto, obbligatorio ed indispensabile ai fini del Suo accesso allo Stadio rispetto ai quali è stato autorizzato ad accedere. Modalità e durata dei trattamenti

I dati Suoi personali verranno trattati, con strumenti elettronici e/o cartacei unicamente dal personale “incaricato-aut0fizzato” individuato dalla Società, conformemente a quanto previsto dall’art.32 e ss. del GDPR sull’adozione di adeguate misure di sicurezza, di tipo tecnico ed organizzativo, sui dati stessi.

In particolare si precisa che non vi sarà registrazione del dato personale attinente al rilevamento della temperatura corporea, potendo però essere registrato il dato relativo al superamento della temperatura oltre i 37,5 0 0 alla presenza di sintomi, associato ai dati personali identificativi, qualora venga adottata la decisione di impedire l’ingresso allo Stadio/ o di procedere all’isolamento momentaneo, con adozione delle prescrizioni organizzative previste dal Protocollo di sicurezza della Società

Se del caso, i Suoi dati potranno essere conservati per il periodo strettamente necessario al perseguimento della citata finalità, anche sulla base delle indicazioni e disposizioni diramate dalle Autorità competenti in materia di salute pubblica, comunque non oltre il termine dello stato d’emergenza. Al termine di tale periodo i dati saranno distrutti, salva la conservazione per la tutela dei diritti della Società.

Ambito di comunicazione dei dati

I dati raccolti saranno trattati, di norma, esclusivamente dal personale “incaricato-aut0fizzato” dal Bologna Football Club 1909 S.p.a.

I dati non saranno oggetto di diffusione né di comunicazione a terzi, se non in ragione delle specifiche previsioni normative (ad es. in caso di richiesta da parte dell’Autorità sanitaria per la ricostruzione della filiera degli eventuali contatti stretti di un lavoratore risultato positivo al COVID-19). Il Titolare di propria iniziativa non trasferisce dati personali all’estero. Tuttavia alcuni soggetti terzi, fornitori di servizi, potrebbero avere i propri server collocati fisicamente all’estero (come nel caso di provider di posta elettronica). In tali eventualità, il trasferimento di dati all’estero avverrà esclusivamente nell’ambito e nel rispetto delle previsioni di legge.

Titolare del Trattamento e Responsabile della protezione dei dati

Il titolare del trattamento è la società Bologna Football Club 1909 S.p.a., con sede in Bologna, Via Casteldebole 10.

Il Responsabile della protezione dei dati nominato dal Titolare è contattabile al seguente indirizzo mail dpo@bolognafc.it. Diritti privacy

Lei potrà esercitare verso il Titolare i diritti previsti dagli artt. 15-21 del GDPR e, in particolare, quello di chiedere al Titolare l’accesso ai dati personali, l’aggiornamento, o la cancellazione dei dati trattati in violazione della legge o in modo non conforme alla presente informativa, i limiti derivanti dalle esigenze primarie di sicurezza dei dipendenti/ collaboratori della Società, o di tutela della salute pubblica, per quanto sopra già specificato. Per l’esercizio dei citati diritti, Lei è tenuto a trasmettere una specifica richiesta tramite l’indirizzo di posta elettronica privacy@bolognafc.it. In caso di mancato o insoddisfacente riscontro Lei potrà, altresì, proporre reclamo all’Autorità Garante per la protezione dei dati personali.

 

CODICE DI REGOLAMENTAZIONE DELLA CESSIONE DEI TITOLI DI ACCESSO ALLE MANIFESTAZIONI CALCISTICHE PER GLI UTENTI DELLO STADIO

RENATO DALL’ARA DI BOLOGNA E PER I SOSTENITORI DEL BOLOGNA F.C.

 

 

La società sportiva BOLOGNA F.C. ha elaborato e adottato un “CODICE DI REGOLAMENTAZIONE DELLA CESSIONE DEI TITOLI DI ACCESSO ALLE MANIFESTAZIONI CALCISTICHE” (di seguito indicato “CODICE DI CONDOTTA”), indirizzato a tutti gli spettatori che assisteranno alle partite che si svolgeranno presso lo stadio RENATO DALL’ARA DI BOLOGNA e in generale a tutti i sostenitori del BOLOGNA F.C. che parteciperanno a qualunque titolo alle manifestazioni e\o eventi a cui parteciperà e\o organizzerà la società.

E’ data pubblicità al presente “Codice di Condotta” ed al “Regolamento d’uso dello Stadio” tramite affissione 1) in tutti i punti vendita autorizzati (consultabili sul sito www.bolognafc.com); 2) affissione per estratto all’interno dello Stadio Renato Dall’Ara; 3) con la pubblicazione sul sito www.bolognafc.com; 4) con attività all’uopo promosse dall’ufficio SLO della società.

 

PREMESSA

 

Obiettivo della società sportiva BOLOGNA F.C. è legarsi a sostenitori che condividono e promuovono l’etica dello sport, così conciliando la dimensione professionistica ed economica del calcio con la sua valenza etica e sociale.

Il presente “Codice di Condotta” delinea le aspettative generali della Società verso i tifosi auspicando che si facciano portavoce dei valori della società.

Lo stadio Renato Dall’Ara è un luogo aperto al pubblico in cui la società organizza eventi sportivi, subordinando l’accesso di tutti i partecipanti all’accettazione implicita delle disposizioni del “Regolamento d’uso dello Stadio” e quelle contenute nel presente “Codice di Condotta”, che sono quindi da ritenersi vincolanti con l’acquisto e\o l’utilizzo del titolo d’accesso.

La violazione anche di una sola regola comportamentale e più in generale dei principi delineati nel presente “Codice di Condotta” potranno rappresentare un legittimo motivo di risoluzione del rapporto contrattuale società-tifoso e, a seconda della gravità, giusta causa di esclusione del tifoso dalla partecipazione in qualità di spettatore alle partite che si terranno successivamente a quella in cui si è verificata l’infrazione.

Le stesse conseguenze sono previste nel caso di violazione delle norme Statali volte alla tutela e correttezza nello svolgimento di manifestazioni sportive (c.d. Daspo).

 

 

Art.1

 DEFINIZIONI.

 

Ai fini del presente “Codice di Condotta” e del “Regolamento d’uso dello Stadio” valgono le seguenti definizioni:

  • Per “Area Riservata” si intende lo spazio compreso tra le barriere di prefiltraggio ed i tornelli.
  • Per “Area Massima di Sicurezza” si intende [la porzione di stadio compresa all’interno del recinto dei Tornelli.].
  • Per “Club” o “Società” si intende il Bologna F.C. 1909 S.p.A. con sede sociale a Bologna in Via Casteldebole10 – 40132. Telefono: + 39 051.61.11.111.
  • Per “Impianto Sportivo” si intende lo Stadio comunale “Renato Dall’Ara” sito in via Andrea Costa 174, 40134 Bologna, se non diversamente segnalato, presso il quale si svolge l’Evento per il quale si autorizza l’ingresso, a seguito dell’acquisto del Titolo d’Accesso, nonché tutte le aree di pertinenza al suo interno, occupate o utilizzate dal Bologna F. C. compresa l’area riservata.
  • Per “Delegato alla Sicurezza” si intende la persona incaricata dalla Società quale responsabile del mantenimento delle condizioni di sicurezza nonché della direzione e del controllo degli Steward.
  • Per “Evento” o “Gara” o “Partita” si intende ogni manifestazione calcistica di serie A, B, Lega Pro, Tim CUP e Coppa Italia Lega Pro, nonché le competizioni internazionali e le amichevoli che si svolgeranno nello stesso Impianto Sportivo, organizzate e gestite dal Bologna F.C.
  • Per “Punti Vendita Ufficiali” si intendono tutti i punti vendita e i canali di vendita indicati al seguente link : “ vivaticket.it
  • Per “Regolamento d’uso dello Stadio” si intende il complesso di norme che regolano l’accesso e la permanenza all’interno dello Renato Dall’Ara durante le manifestazioni sportive organizzate dal Bologna F.C. e consultabile al seguente link : “ it
  • Per “Codice di Condotta” si intende il complesso di principi e norme di comportamento a cui gli spettatori e i tifosi del Bologna F.C. devono attenersi.
  • Per Supporter Liason Officer (SLO) si intende il delegato della Società ai rapporti con la tifoseria, ovvero la persona responsabile delle relazioni con i tifosi, che funge da punto di contatto chiave tra il club e i sostenitori.
  • Per “Titolare” si intende l’intestatario del titolo d’accesso all’Impianto Sportivo, sia esso per singolo Evento o in abbonamento/carte di fidelizzazione, per tutti o alcuni degli Eventi di cui al punto precedente.
  • Per “Titolo d’Accesso” si intende il biglietto e/o abbonamento nominativo emesso dai rivenditori utilizzati e valevole per l’accesso all’Impianto Sportivo per un singolo Evento o per la durata di una stagione calcistica, nonché ogni eventuale altro titolo che consenta la partecipazione all’Evento.
  • Per Infrazione si intende la condotta in violazione delle regole di comportamento secondo il presente “Codice di Condotta”;
  • Per Sanzione si intende il rimedio esperito dalla società che si risolve in una non contrattazione per il futuro e\o nello scioglimento con ogni effetto di Legge sul contratto in essere.

 

 

Art. 2

PRINCIPI GENERALI.

 

Il “Codice di Condotta” del Tifoso enuncia le norme di comportamento la cui osservanza è necessaria per garantire il rispetto dei principi di onestà, lealtà e correttezza della competizione sportiva, nonché per prevenire la perpetrazione di reati, in conformità a quanto previsto dagli artt. 6 D. Lgs. 231/2001 e 7, comma 5, dello Statuto della F.I.G.C. e dalla Circolare della F.I.G.C. dell’08.05.2018, e dall’art. 12 del Codice di Giustizia Sportiva;

 

Art. 3

 IMPEGNO SOCIALE E CONDIVISIONE DEL PROGETTO

 

La Società è consapevole dell’importanza del calcio e di quella dei suoi valori – quali la socializzazione, l’aggregazione, il rispetto dell’altro, l’integrazione sociale, il riconoscimento del merito anche nell’accezione di valore dell’avversario – nello sviluppo delle relazioni sociali ed in quello educativo dei bambini che intraprendono una disciplina sportiva.

La società incoraggia i propri tifosi a promuovere iniziative volte ad avvicinare gli appassionati di questa competizione ed in particolare i giovani allo spettacolo sportivo con l’obiettivo di coinvolgerli in un momento ludico, godibile e spettacolare.

La società si impegna perciò a creare un rapporto costruttivo con i propri sostenitori ed a promuovere, anche attraverso i loro suggerimenti, un tifo leale e responsabile sia nel corso degli incontri sportivi sia durante le restanti attività sociali svolte a sostegno della squadra.

I sostenitori in ossequio ai principi generali sopra evidenziati, si impegnano nel supportare la squadra a mantenere un atteggiamento leale, sportivo, moderato e rispettoso dell’avversario, ripudiando qualsiasi forma di violenza, anche verbale, e di denigrazione verso terzi, nonché al rispetto delle regole di comportamento civili e sportive in riferimento ad ogni evento che interesserà la società.

I sostenitori della società si impegnano, inoltre, all’osservanza del “Regolamento d’uso dello Stadio” in vigore nella stagione sportiva di riferimento, nonché al rispetto della figura dello steward presente nell’impianto sportivo e dei rappresentanti della società e dei giocatori.

I sostenitori si impegnano a rapportarsi con lo SLO (Supporter Liaison Officer) della società il cui compito precipuo è quello di garantire la comunicazione tra i Club calcistici e le tifoserie al fine di migliorare le relazioni intercorrente tra gli stessi e permettere ai propri tifosi di vivere anche in trasferta un’esperienza indimenticabile.

 

 

Art.4

 DESTINATARI DEL “CODICE DI CONDOTTA”

 

Il “Codice di Condotta” è vincolante per tutti i tifosi possessori della fidelity cardWe Are One Card”, che in seguito potrà avere anche contenuti commerciali e promozionali.

Il “Codice di Condotta” è altresì vincolante per tutti i tifosi che acquistano un biglietto di accesso alla manifestazione calcistica e\o riceveranno a qualunque titolo un biglietto anche gratuito per la partecipazione alla manifestazione sportiva.

Il comportamento dei propri sostenitori contrario ai principi ed alle regole dettate nel presente “Codice di Condotta” crea un grave danno all’immagine ed alla reputazione della società e, per questa ragione, può comportare limitazioni alla partecipazione ad uno o più eventi sportivi da parte del responsabile.

 

 

Art. 5

VIOLAZIONE DEL “CODICE DI CONDOTTA” E SOSPENSIONE DEL GRADIMENTO

 

La Società  in caso di comportamenti dei tifosi scorretti, antisportivi, delinquenziali nonché denigratori nei confronti degli avversari e/o che a carattere generale si possano ritenere in violazione dei principi sopra indicati (art. 2 e 3) e/o del “Regolamento d’uso dello Stadio”, e\o delle infrazioni di seguito riportate (All.1) ravvisando in siffatta condotta un inadempimento del contratto stipulato dal tifoso con la società sportiva, si riserva il diritto di sospendere il gradimento inibendo a questi l’ingresso all’impianto sportivo per un periodo determinato di tempo, e/o di sospendere tutti gli eventuali benefit maturati.

 

 

Art. 6

PARAMETRO DI VALUTAZIONE DELLA SOSPENSIONE DEL GRADIMENTO

 

I rimedi previsti per i casi di infrazione alle regole dettate dal presente sono calibrati sulle condotte assunte dal tifoso in violazione dei principi sopra delineati, con l’obiettivo di salvaguardare i valori di lealtà e di sana competizione propri dello sport, nonché l’immagine ed il prestigio della Società.

La Società a tal fine valuterà:

1) la natura, la specie, i mezzi, il tempo, il luogo ed ogni altra modalità dell’azione;

2) la gravità del danno o del pericolo di danno cagionato;

3) precedenti inadempimenti;

4) eventuali atteggiamenti riparatori posti in essere dal trasgressore successivamente ai fatti.

 

 

ESEMPLIFICAZIONE DI ALCUNE CONDOTTE (ALL.1).

 

La Società ha individuato a mero titolo esemplificativo e non esaustivo alcune condotte che cagioneranno la perdita del gradimento.

Per la tabella delle sanzioni si rimanda al testo integrale del Codice di Condotta pubblicato sul sito ufficiale bolognafc.it.

 

 

Art. 7

ACCERTAMENTO INADEMPIMENTO.

La società, al fine di accertare la condotta inadempiente ed individuarne l’autore, si riserva di avvalersi, nel rispetto delle corrispondenti previsioni di legge, di ogni elemento utile che rappresenti in maniera chiara, trasparente ed oggettiva l’accadimento dei fatti.

Elementi idonei a salvaguardare i principi sopra esposti potrebbero essere:

  • le telecamere di sorveglianza a circuito chiuso dello Stadio;
  • la percezione diretta da parte del personale steward in servizio, dei componenti dell’ufficio SLO e del Delegato per la Sicurezza e\o del suo vice, che dovranno redigere apposito verbale di segnalazione evento;
  • le informative della POLIZIA GIUDIZIARIA\ DIGOS;
  • le immagini diffuse a mezzo dei social network, nel caso in cui sia possibile accertare l’identità del soggetto ritenuto responsabile della condotta rilevante ai fini del presente “Codice di Condotta”;
  • tutte le fonti aperte, in caso di fatti pubblicamente accertati.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Art. 8

CONSEGUENZE A CARICO DEL TIFOSO NEI CASI DI INADEMPIMENTO

AL “CODICE DI CONDOTTA”.

 

8.1 ESCLUSIONE DALL’EVENTO.

L’esclusione del tifoso dallo stadio è un rimedio esperibile dal personale steward, dal Delegato per la Sicurezza e\o dal suo vice e dai componenti dell’ufficio SLO;

 

8.2 RICHIAMO SCRITTO.

Nei casi di inadempimenti lievi e scusabili al sostenitore è rivolto richiamo scritto; il terzo richiamo scritto nella medesima stagione sportiva comporterà l’esclusione da 1 (una) partita.

 

8.3 SOSPENSIONE ACCESSO IMPIANTO N.3\N.6 PARTITE.

Qualora la sospensione non esaurisca i suoi effetti nel campionato in corso, sarà applicata per il residuo al campionato successivo anche in partite di competizione sportive diverse dal campionato calcistico di Lega, coppe europee e coppe nazionali;

 

8.4 SOSPENSIONE ACCESSO IMPIANTO SPORTIVO PER N.1\3 ANNI.

La sospensione va intesa per tutte le partite giocate nel periodo di n.1\3 anno\i solare\i in tutte le competizioni sportive in cui la società parteciperà. Il decorso del periodo di sospensione sarà calcolato dal primo giorno dell’esecutività della sanzione;

 

8.5 REVOCA.

La revoca è il rimedio esperibile dalla Società anche nel caso in cui il tifoso sia avvinto da un provvedimento impeditivo emesso dall’autorità giudiziaria e\o amministrativa. La sanzione avrà durata per tutto il periodo di sospensione del provvedimento amministrativo e\o giudiziario.

Il provvedimento inibitorio emesso dall’autorità giudiziaria e\o amministrativa avrà come ulteriore conseguenze la perdita dei benefit eventualmente maturati con il programma di fidelity card “ We Ara One Card “. La Revoca è sempre modificabile in caso siano venute meno o siano mutate le condizioni che ne hanno giustificato l’applicazione.

 

Art. 9

IRROGAZIONE SANZIONE.

 

Le sanzioni verranno disposte dalla Società in seduta collegiale (con la presenza necessaria dello SLO e del Delegato per la Sicurezza) e a firma dell’Amministratore Delegato entro giorni 30 (trenta) dalla conoscenza del fatto e/o dall’individuazione dell’autore e comunicate per iscritto al trasgressore a mezzo posta raccomandata a/r all’indirizzo di residenza fornito in sede di registrazione ed emissione del titolo di accesso e/o in sede di identificazione e/o a mezzo p.e.c. qualora il tifoso ne abbia fornita una.

Nell’atto dell’irrogazione della sanzione sarà onere della Società indicare la possibilità di fare revisione o impugnazione e indicandone i modi e le tempistiche.

Le comunicazioni di irrogazione delle sanzioni dovranno contenere, a pena di inammissibilità, l’enunciazione in forma chiara e precisa del fatto, nonché l’indicazione sommaria dei mezzi di prova;

Le sanzioni avranno effetto a decorrere dalla prima manifestazione successiva alla notifica all’interessato.

L’utente sanzionato non avrà diritto al rimborso del prezzo del titolo d’ingresso e perderà le eventuali agevolazioni commerciali legate al progetto “ We Are One Card

L’applicazione delle predette inibizioni prescinde da eventuali procedimenti penali/civili, in quanto i comportamenti oggetto di rilievo ledano interessi diversi.

L’applicazione dei provvedimenti inibitori non pregiudicherà, in ogni caso, il diritto della Società Sportiva di agire in sede giudiziaria nei confronti dell’autore della violazione.

Sarà possibile emettere provvedimenti inibitori nei confronti di minorenni, purché abbiano compiuto il quattordicesimo anno di età.

 

 

Art. 10

ACCESSO AGLI ATTI.

 

Il trasgressore entro giorni 7 (sette) dalla notificazione della decisione potrà fare richiesta di visionare gli atti e riceverne copia a proprie spese. La richiesta di accesso potrà inoltrarsi tramite raccomandata a/r alla sede della Società (Via Casteldebole 10 – 40132 Bologna) o al seguente indirizzo posta elettronica certificata bolognafc@legalmail.it

 

 

Art.11

REVISIONE E IMPUGNAZIONE SANZIONE.

 

11.1 PROCEDIMENTO DI REVISIONE

In caso dell’irrogazione della sanzione RICHIAMO SCRITTO e/o SOSPENSIONE DALL’ACCESSO ALL’IMPIANTO SPORTIVO PER 3/6 PARTITE il trasgressore può chiedere la revisione all’Organismo di Vigilanza del Bologna F.C.

La revisione va presentata entro 15 gg. dal ricevimento della comunicazione della sanzione a mezzo raccomandata a/r a Bologna F.C. 1909 SpA – Via Casteldebole n.10 – 40132 Bologna e/o a mezzo posta elettronica certificata all’indirizzo bolognafc@legalmail.it

Nella richiesta di revisione il tifoso dovrà illustrare le ragioni a sostegno della sua supposta estraneità all’addebito ed evidenziare gli eventuali errori di valutazione della Società.

Potrà chiedere di essere ascoltato in merito ai fatti contestati.

L’Organismo di Vigilanza deciderà in via definitiva, sulla base degli elementi a disposizione, se confermare, modificare o revocare la misura applicata, dandone in ogni caso informazione all’interessato.

La decisione sul punto, da parte dell’Organismo di Vigilanza, dovrà intervenire entro giorni 30 (trenta) dal pervenimento della richiesta di revisione e sarà inoppugnabile.

Il trasgressore avrà diritto di farsi assistere da persona di sua fiducia. In caso di audizione personale dell’interessato verrà redatto processo verbale in forma riassuntiva.

Il procedimento di revisione sospende gli effetti della sanzione comminata.

 

11.2 PROCEDIMENTO DI IMPUGNAZIONE

Avverso le ulteriori inibizioni di SOSPENSIONE ACCESSO IMPIANTO SPORTIVO 1\3 ANNI –  REVOCA il trasgressore oltre a potere esperire il procedimento di REVISIONE, come sopra indicato, potrà entro giorni 30 dall’eventuale decisione non soddisfacente DELL’ORGANISMO DI VIGILANZA impugnare la decisione avanti l’Associazione Nazionale Delegati per la Sicurezza (A.N.DE.S.), con sede legale in Sede in Bomporto (Modena), Piazza Matteotti 25.

L’impugnazione dovrà essere proposta tramite raccomandata a/r da inoltrarsi alla sede di A.N.DE.S o alla PEC dell’associazione medesima – associazioneandes@pec.it – entro giorni 30 (trenta) dalla notificazione del provvedimento della società.

La decisione di A.N.DE.S, dovrà intervenire entro giorni 30 (trenta) dalla ricezione dell’impugnazione e sarà irrevocabile.

La Società Sportiva si riserva il diritto di partecipare alla fase di impugnazione tramite un proprio delegato, anche attraverso la presentazione di memorie di replica.

L’impugnazione presentata ad ANDES non sospende gli effetti dell’irrogazione della sanzione.

All’intero procedimento si applicano le norme e in materia di astensione e ricusazione previste dal c.p.c

 

AVVERTENZE

Il Bologna F.C. si riserva di modificare il presente “Codice di Condotta” con efficacia immediata, anche per coloro che abbiano già acquistato titoli di accesso, in conseguenza di provvedimenti legislativi e/o amministrativi e/o di Pubblica Sicurezza in genere (ad esempio, le Determinazioni emanate dall’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive).

 

TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

(Reg. Gen. UE 27/04/2018 Nr. 679 – Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati)

 

La Società Bologna F.C. 1909 SpA garantisce la protezione dei dati personali degli interessati che partecipano alle manifestazioni sportive. I dati personali relativi alle eventuali determinazioni riferite alla applicazione del suesteso Codice di Condotta (ad Es. esclusioni dalla fruizione dell’evento partita), oltre che alle autorità competenti, potranno essere comunicati agli organi federali affinchè ne diano comunicazione, anche solo per estratto, alle altre società militanti nello stesso campionato. L’impianto è presidiato da personale addetto alla sicurezza ed è controllato da un sistema di registrazione audio-video ai sensi D.M. Interno, 6 Giugno 2005. Titolare del trattamento dei dati personali è Bologna F.C. 1909 SpA Responsabile del Trattamento è GIMA Impianti srl.

Il Data Protection Officer (DPO) di Bologna F.C. 1909 SpA è raggiungibile all’indirizzo                      dpo@bolognafc.it

L’informativa completa relativa al trattamento dei suoi dati personali è disponibile nei punti vendita e consultabile in ogni momento al seguente indirizzo internet bolognafc.it

 

Serie A
bfc_logo

Bologna

Crotone

Dom 29 Novembre - 15:00

Stadio Renato Dall'Ara
Presented by

CENTRO SERVIZI CALL CENTER BIGLIETTERIA

+39 051.61.11.177
centroservizi@bolognafc.it

CONVENZIONI

  • Si rivolge
    ragazzi/e da 0 a 6 anni (non compiuti alla data della partita)
  • Come/dove
    in prevendita ed allo stadio
  • Quando
    Le partite selezionate (consultare le pagine relative alle singole gare)
  • Settori
    tutti tranne tutti i settori premium, family e curva ospiti
  • Costo
    1 euro
  • Costo accompagnatore
    nulla se abbonato oppure un normale biglietto intero per il settore scelto
  • Si rivolge
    ragazzi/e da 0 a 14 anni (non compiuti)
  • Come/dove
    attraverso il Callcenter BFC (centroservizi@bolognafc.it oppure 051-6111177)  o presso i punti vendita Vivaticket (elenco consultabile cliccando qui)
  • Quando
    Le partite selezionate (consultare le pagine relative alle singole gare)
  • Settori
    distinti, fino ad esaurimento dei posti riservati all’iniziativa
  • Costo
    prezzo simbolico per l’under 14
  • Costo accompagnatore
    nulla se abbonato nei distinti oppure un biglietto al prezzo speciale di 10 euro da acquistare contemporaneamente al biglietto under14
  • Limitazioni
    rapporto adulto:minore esclusivamente 1:1, tra i due deve esistere una parentela fino al 4° grado di cui l’adulto deve produrre autocertifcazione (scaricabile qui)
  • Si rivolge
    giovani che non hanno compiuto 18 anni alla data della gara, donne e adulti maschi che hanno compiuto 60 anni alla data della gara
  • Come/dove
    in prevendita ed allo stadio
  • Quando
    Le partite selezionate (consultare le pagine relative alle singole gare)
  • Settori
    tutti tranne settori con ospitalità, familiy e curva ospiti
  • Costo
    sconti variabili, vedi tabella prezzi delle singole partite

Autocertificazione Under18

  • “Bologna For Community” è un’azione sociale del Bologna Fc 1909 S.p.A., in collaborazione con PMG Italia – La Mobilità Garantita e Io Sto Con…Il Sorriso Solidale ONLUS, per agevolare la partecipazione delle persone diversamente abili alla vita del Bologna Fc.
    Bologna Fc 1909 e PMG Italia si impegnano a garantire trasporti gratuiti per lo stadio Renato Dall’Ara il giorno della gara casalinga per persone diversamente abili che, in assenza di essi, non potrebbero o avrebbero forti limitazioni a raggiungere lo stadio.
    A chi è rivolto:
    • Abbonati diversamente abili deambulanti ed eventuali accompagnatori
    • Fruitori di accrediti per persone diversamente abili deambulanti ed eventuali accompagnatori
    • Fruitori di accrediti per persone diversamente abili a scarsa mobilità/non deambulanti ed eventuali accompagnatori
    Dove:
    Sono 3 le zone di partenza e ritorno per lo stadio Renato Dall’Ara. Il tifoso potrà scegliere la zona più comoda e vicina alla propria residenza.
    • BOLOGNA OVEST: Ingresso Centro Commerciale Borgo (ingresso da via Emilia – parcheggio libero di fronte al distributore Q8 in Via Marco Emilio Lepido 184)
    • BOLOGNA CENTRO: Parcheggio Centro Commerciale Lame, di fronte all’ingresso principale
    • BOLOGNA EST: Piazzale Atleti Azzurri d’Italia 1, parcheggio dello Stadio “Gianni Falchi”Tutte le info su come usufruire del servizio a questo link.
SELEZIONA UN SETTORE

Supporter Liaison Officer (SLO)

Il Supporter Liaison Officer (SLO) è il delegato della Società ai rapporti con la tifoseria, ovvero la persona responsabile delle relazioni con i tifosi, che funge da punto di contatto chiave tra il club e i sostenitori. Mirco Sandoni è lo SLO del Bologna Fc 1909: ha il compito di informare il management del club relativamente ai problemi dei supporters, fornendo la propria consulenza alla stessa società e assicurando un collegamento ed un canale di comunicazione continuo tra il club ed i tifosi. Lavora in stretto contatto con il responsabile della sicurezza del club, svolge un ruolo di mediazione nelle discussioni tra società e supporters.

Per ogni necessità o informazione slo@bolognafc.it