sabato 14 Maggio 2022 - h 18:33

SHARE

Primavera, le dichiarazioni di Vigiani e Franzini

Dopo il pareggio contro il Pescara, di seguito le parole di mister Vigiani e del portiere Davide Franzini, classe 2005.

Vigiani: «I ragazzi sono stati bravi perché sono riusciti ad accendersi nell’ultima partita dopo l’impegno di Verona: ce n’era bisogno perché bisognava rispettare sé stessi, il lavoro e il Club. Èun’ulteriore dimostrazione che il gruppo ha dei valori: e proprio questo ho detto loro nello spogliatoio.
Nell’arco del campionato, la squadra è stata eccezionale perché sempre disponibile su tutto, lavorando senza mai tirarsi indietro su ciò che è stato proposto, credendo nei principi. Tutto questo è stato riversato in campo, facendo in modo che si venisse a capo di una stagione difficile e avvincente con grande soddisfazione. Mi dispiace solo per alcuni ragazzi ai quali non ho dato tanto spazio, però anche loro hanno sempre lavorato in maniera positiva.
Martedì prossimo ci ritroveremo e fisseremo il programma per gli allenamenti che verranno: saranno sedute mirate ad allenare il singolo».

Franzini: «La differenza tra Primavera e Under 18 è molta. I tempi di gioco sono minori, gli avversari più fisici e in generale c’è grande intensità. Per quanto riguarda il mio ruolo, a volte è più difficile trovare la linea di passaggio e di conseguenza si deve giocare lungo.
Le condizioni odierne non erano ottimali, ma lo sapevamo. Penso di aver fatto una buona prestazione con qualche parata e alcune uscite. L’unica sbavatura, forse, è stata sul rigore in cui sono uscito e l’attaccante si è messo in mezzo: a quel punto ho commesso il fallo.
Con l’Under 18 abbiamo fatto un cammino straordinario: domanic’è l’ultima partita a Verona e poi andremo a giocarci le fasi finali. Siamo carichi e concentrati, ma non voglio sbilanciarmi troppo: giocheremo ogni partita per vincere e andare avanti».

SHARE