lunedì 19 Ottobre 2020 - h 17:30

SHARE

La Primavera sconfitta in casa dalla Spal

La Primavera di Luciano Zauri perde 1-2 nel derby con la Spal, nella gara valida per la quarta giornata di campionato.

Il tecnico rossoblù schiera Prisco in porta, con Arnofoli e Montebugnoli sugli esterni difensivi, appoggiati dai centrali Khailoti e Milani. A centrocampo confermato Farinelli in cabina di regia, così come capitan Ruffo Luci e Roma ai suoi lati; in attacco, gradito ritorno di Rabbi dal 1’, con Pagliuca e Rocchi.

Il primo tempo si apre con una Spal molto aggressiva e con i padroni di casa costretti a difendersi nella loro metacampo: al 7’, infatti, c’è la prima grande occasione per i biancazzurri, con la palla filtrante di Seck a mettere Piht davanti a Prisco, attento a sua volta a chiudere lo specchio della porta. Il Bologna, piano piano, inizia a ingranare e al 14’ l’intervento scomposto di Owolabi su Pagliuca, al limite dell’area, manda Ruffo Luci a calciare dagli undici metri, realizzando il vantaggio grazie al preciso destro alla sinistra di Galeotti. La Spal, per qualche minuto, risente della situazione, abbassa i giri del motore e concede campo al Bologna, pericoloso con un tiro-cross sul primo palo di Montebugnoli, sul quale non si fa trovare impreparato l’estremo difensore estense. Sul finale, però, gli ospiti si rendono di nuovo pericolosi dalle parti Prisco, ma il colpo di tacco di Piht e il destro da distanza ravvicinata di Moro si spengono sul fondo.

Nel secondo tempo, la partita si fa infuocata: la Spal scende in campo come a inizio gara, ma il Bologna risponde colpo su colpo. Anzi, al 48’ Rocchi – davanti a Galeotti – prima di scoccare il tiro viene fermato, secondo il direttore di gara, in modo regolare: lo stesso portiere si rende protagonista al 55’, con un grande intervento su Pagliuca, vicino al raddoppio con un colpo di testa da distanza ravvicinata. I biancazzurri, una decina di minuti dopo, rispondono con un destro di Seck da posizione leggermente defilata, ma Prisco risponde presente respingendo con i piedi. I minuti scorrono senza grandi occasioni da una parte e dall’altra, fino all’80’, quando Seck arriva sulla linea di fondo, serve il pallone in mezzo e – dopo una serie di rimpalli – Cuellar appoggia indisturbato in rete. Nel finale, il cross di Iskra trova il colpo di testa vincente di Moro.

Dopo la prima sconfitta stagionale, il Bologna rimane a cinque punti.

Note da evidenziare: l’esordio per Mattia Viviani con la nostra maglia e in campionato per Simone Fabretti.

BOLOGNA-SPAL 1-2

BOLOGNA: Prisco; Arnofoli, Milani, Khailoti, Montebugnoli; Roma (46’ Viviani), Farinelli, Ruffo Luci (85’ Riccardo Pietrelli); Rabbi (85’ Di Dio), Pagliuca, Rocchi (79’ Fabretti). All. Zauri

SPAL: Galeotti; Iskra, Peda, Owolabi, Yabre (58’ Alcides); Attys (89’ Semprini), Zanchetta, Teyou (35’ Cuellar); Seck, Moro, Piht (58’ Ellertsson). All. Scurto

Arbitro: Ruben di Torre del Greco

Marcatori: 15’ Ruffo Luci su rigore (B), 80’ Cuellar (S), 94’ Moro (S)

Ammoniti: Pagliuca (B), Roma (B), Zanchetta (S), Yabre (S), Ruffo Luci (B)

SHARE