mercoledì 21 Aprile 2021 - h 16:35

SHARE

La Primavera ritrova la vittoria a Cagliari

La Primavera di Luciano Zauri vince 0-1 con il Cagliari nella gara valida per la seconda giornata di ritorno del Campionato Primavera 1. Vittoria fondamentale per i felsinei, che mancava dal 3-0 contro il Milan, datato 9 febbraio: come in quella sfida, evidenziatosi per una doppietta, mattatore del match è capitan Simone Rabbi.

Il tecnico rossoblù ripropone gli stessi undici che avevano cominciato il derby con la Spal: davanti a Molla, Arnofoli e Montebugnoli agiscono sugli esterni, controllati dai centrali Khailoti e Motolese; in mediana sono presenti i due play, Farinelli e Grieco; in fase avanzata, Vergani è accompagnato dal trio RabbiPagliucaRocchi.

Il match si apre con il calcio d’inizio battuto dai locali, che si trovano impreparati appena sette secondi dopo, quando Vergani si presenta tutto solo davanti a D’Aniello, bravo a opporsi all’attaccante felsineo. Al 6’, il match prosegue con le emozioni, addirittura una per parte nel giro di sessanta secondi: prima Cavouti recupera palla al limite dell’area governata da Molla, allarga il gioco per Masala che trova preparato il portiere ospite, sulla cui respinta si presenta un impreciso Cavouti; nell’azione seguente, Rocchi si invola verso la porta cagliaritana, ma viene trattenuto al limite dei sedici metri da Cusumano, espulso per fallo da ultimo uomo. Vergani non sfrutta il calcio da fermo, ma i ragazzi di Zauri vedono concretizzarsi l’opportunità di volgere l’incontro a proprio favore. In realtà, il passare dei minuti non vede grosse azioni, sebbene il pallino del gioco sia costantemente sui piedi di Rabbi e compagni, fino al 36’, quando Pagliuca – servito da Rocchi davanti a D’Aniello non trova il blitz giusto per firmare il sorpasso e il settimo gol stagionale. Al 41’, però, il Bologna mette la freccia grazie a capitan Rabbi, bravo a farsi trovare libero su cross di Rocchi e fortunato, in seguito al colpo di testa, a vedersi deviare il pallone da Zallu, che involontariamente spiazza D’Aniello. Infine, l’ultimo colpo lo spara Farinelli, il cui tiro da fuori area viene respinto dal numero un locale.

Nella ripresa, i padroni di casa cercano di accelerare le operazioni, ma senza impegnare Molla. Al contrario, dopo un’azione confusa trova il primo tiro – debole – nello specchio Farinelli su sponda di Rabbi. La gara procede con una fase “calda”, in cui il direttore di gara si vede costretto a richiamare più di una volta i ventidue presenti in campo, mentre al 66’ si nota Rocchi per involarsi verso la rete dopo aver superato Sulis, ma vedendosi ancora ipnotizzato da D’Aniello. Al 57’, si mette in mostra ancora Pagliuca, che servito dal centravanti compagno di squadra arriva a tu per tu con il portiere cagliaritano, salvo poi vedersi deviata in calcio d’angolo la conclusione da Iovu. Agostini si vede costretto a rischiare il tutto per tutto, Zauri decide di non scomporsi, con la speranza che i suoi riescano a siglare il raddoppio che metterebbe al sicuro la gara: ancora una volta, però, al 78’ D’Aniello si erge sul tentativo ravvicinato di Pagliuca, in seguito a una bella giocata di Vergani sulla fascia. Sul finale, la retroguardia felsinea resiste agli ultimi assalti locali, indirizzando definitivamente i tre punti sotto le Due Torri.

Con questa vittoria, il Bologna sale a quota 21 punti, rimanendo sempre al 13^ posto, ma accorciando a due lunghezze dall’Empoli. I ragazzi di Zauri hanno in calendario, inoltre, anche il recupero della terza giornata di campionato, calendarizzata per mercoledì 12 maggio, in casa, con la Lazio.

Prossimo appuntamento calendarizzato sabato 24 aprile, ore 15, tra le mura amiche contro il Genoa.


CAGLIARI-BOLOGNA 0-1

CAGLIARI: D’Aniello; Zallu, Boccia, Palomba (46’ Iovu), Cusumano; Schirru, Cavouti (55’ Conti); Masala (24’ Sulis), Kouda (74’ Piroddi), Desogus (55’ Luvumbo); Contini.
A disposizione: Fusco, Piga, Spanu, Snagowski.
Allenatore: Agostini

BOLOGNA: Molla; Arnofoli, Khailoti, Motolese (67’ Milani), Montebugnoli; Farinelli, Grieco (46’ Roma); Rabbi (68’ Di Dio), Pagliuca, Rocchi (83’ Sigurpalsson); Vergani (88’ Annan).
A disposizione: Prisco, Cavina, Maresca, Paananen, A. Pietrelli, Cossalter, Campagna.
Allenatore: Zauri

Arbitro: Scatena di Avezzano

Marcatore: 41’ Rabbi (B)

Ammoniti: Grieco (B), Schirru (C), Motolese (B), Arnofoli (B), Roma (B), Di Dio (B), Piroddi (C)

Espulso: Cusumano (C) al 6’ per fallo da ultimo uomo

SHARE