mercoledì 09 Giugno 2021 - h 17:10

SHARE

La Primavera pareggia con l’Ascoli

La Primavera di Luciano Zauri pareggia 0-0 contro l’Ascoli, nella gara valida per la 28^ Giornata di Primavera 1 Tim. Il tecnico rossoblù ripropone lo stesso modulo di Torino, attuando alcune variazioni nell’undici iniziale: Prisco in porta; in difesa, da destra a sinistra, Arnofoli, Tosi, Khailoti e Annan; a centrocampo Maresca in regia, con Viviani e Farinelli ai lati; in attacco, Rocchi e Rabbi spalleggiano Vergani.

Nel primo tempo il Bologna mantiene costantemente il pallino del gioco ma senza mai andare in vantaggio. L’acuto iniziale è suonato da Rabbi, che dopo aver ricevuto il pallone in seguito al triangolo Arnofoli-Viviani Arnofoli, impegna Raffaelli sul primo palo; quattro giri di lancette successivi, il cross di Farinelli non trova gioia sulla deviazione di Rocchi, sbattuta sulla traversa.
Al 20’, il bel filtrante di Rocchi trova Rabbi sulla corsa, con Simone lucido a trovare Vergani al centro dell’area, il cui tiro viene respinto prontamente da Raffaelli. Al 26’, altra occasione sprecata, anche se questa volta da Farinelli, che alza troppo la conclusione a pochi passi dalla porta. Al 34’, ancora la mezz’ala ha l’opportunità di portare in vantaggio i felsinei su calcio di rigore, dopo un intervento scomposto di Olivieri su Vergani: Raffaelli intuisce e respinge il tiro. Come all’andata, il Bologna sbaglia una massima punizione, anche se quella volta con Vergani. Al 46’, ultimo ghiotto tentativo, grazie al lesto Rabbi in pressione sull’estremo difensore ospite: defilato, tenta comunque la conclusione, salvata però sulla linea di porta.

Nella ripresa, dopo nemmeno un minuto, Olivieri viene lasciato libero di colpire su calcio d’angolo, ma la sua acrobazia termina alta sopra la traversa. Terminato una prima fase di assestamento, i rossoblù riprendono dominio del campo, andando – al 57’ – a una conclusione potente con Annan, ma imprecisa. L’Ascoli risponde alla controffensiva, senza creare mai pericoli, anzi: al 68’ è Rabbi a impegnare nuovamente Raffaelli, che a mano aperta risponde presente su un potente sinistro. Nel finale, inutili le offensive dei rossoblù che perdono anche Di Dio, espulso al 93’ per gioco pericoloso.

Dopo questo pareggio, in attesa delle restanti gare, i rossoblù scendono al 14^ posto a 27 punti, raggiunti dal Torino che ha gli scontri diretti dalla propria parte.

Prossimo appuntamento domenica 13 giugno, ore 19, in casa dell’Inter.


BOLOGNA-ASCOLI 0-0

BOLOGNA: Prisco; Arnofoli, Tosi, Khailoti, Annan (67’ Montebugnoli); Viviani (46’ Ruffo Luci), Maresca (67’ Roma), Farinelli; Rocchi (83’ Di Dio), Vergani (56’ Pagliuca), Rabbi.
A disposizione: Bagnolini, Cavina, Pietrelli A., Motolese, Paananen, Cossalter, Sigurpalsson.
Allenatore: Zauri

ASCOLI: Raffaelli; Lisi (70’ Colistra), Pulsoni, Alagna, Gurini; Palazzino (84’ Cudjoe), Ceccarelli (69’ Franzolini), Olivieri, Intinacelli (84’ Riccardi); Suliani (65’ Marucci), D’Agostino.
A disposizione: Bolletta, Rosolino, Luongo, Re, Mangini.
Allenatore: Seccardini

Arbitro: Repace di Perugia

Ammoniti: Ruffo Luci (B), Pulsoni (A)

Espulso: Di Dio (B) per gioco pericoloso

SHARE