venerdì 23 Settembre 2022 - h 09:15

SHARE

Joao Pedro Guandeline al BFC 1909 Futsal

Il mercato del BFC 1909 Futsal riserva ancora una sorpresa, a soli otto giorni dal fischio d’inizio del campionato di Serie B. Il Responsabile Gianluca Matera impreziosisce la rosa rossoblù con l’acquisto di Joao Pedro Guandeline, ruolo ultimo.

Nato a Londrina (Brasile), il 26 luglio del 1998, Guandeline viene notato a 18 anni dal Kaos Ferrara, che lo porta in Italia per arruolarlo nelle sue giovanili. Con l’Under 21 (prima del Kaos Ferrara, poi del Kaos Reggio) è vicecampione d’Italia per due anni di fila, poi il GS Giovinazzo lo promuove in prima squadra nel 2018-19. Le due stagioni successive lo vedono calcare le scene della A2 con l’OR Reggio Emilia e il Tenax Castelfidardo. Nel 2021-22 il Maccan Prata di B lo vuole per tentare il salto in A2, che sfugge di mano ai play-off.

Stavolta il suo volo, proveniente dal Brasile, è atterrato a Bologna: la missione di Joao sarà quella di fortificare la linea difensiva della squadra felsinea, in virtù dell’esperienza maturata sui campi di quotate squadre italiane di calcio a 5. Nella rosa di mister Carobbi, il difensore porta in dote tenacia, abilità nei passaggi e perspicacia nella lettura del gioco.

Di seguito, le dichiarazioni di Guandeline:

«Sono un giocatore che non molla e considera la gara aperta fino all’ultimo secondo. Da ultimo, ho la possibilità di monitorare tutto il campo, per capire l’andamento del gioco ed intervenire al momento opportuno in aiuto dei miei compagni. Con Beltrami ho giocato nel Kaos Ferrara, mentre conosco già diversi compagni – come Paciaroni e Ansaloni – in quanto incontrati da avversari all’Imolese.
Ricordo mister Carobbi sulla panchina delle giovanili dell’Imolese nelle sfide contro il Kaos: averlo come allenatore è stata una delle ragioni che mi ha spinto a venire a Bologna. Gianluca Matera mi ha presentato un progetto ambizioso, che si fonda su una struttura ben organizzata: l’ambiente perfetto per lavorare e raggiungere gli obiettivi della società.
Ho visto i miei compagni in azione e mi aspetto una stagione piena di soddisfazioni. È un onore per me indossare la maglia del BFC 1909, una delle società più importanti in Italia, e avere la possibilità di dimostrare in campo il mio valore, difendendo i colori rossoblù».

SHARE