venerdì 15 Ottobre 2021 - h 10:59

SHARE

Femminile, contro Isera per ripartire

La Prima Squadra di Michelangelo Galasso, domenica ore 15 presso lo stadio Comunale in Via dello Sport di Isera (TN), affronterà U.S. Isera nella gara valida per la 2^ Giornata di Serie C – Girone B.

Per le nostre rossoblù, l’imperativo è ripartire, lasciandosi alle spalle la sconfitta contro Brixen Obi e contare sulla forza del gruppo – la caratteristica più importante dello scorso campionato – in modo tale di salire a tre punti in classifica. Non sarà facile, a causa delle tante atlete ancora ai box, motivo per il quale il tecnico rossoblù ha dovuto ovviare – cinque giorni fa – a un undici iniziale di età media bassissima: 19,9 anni.

Dall’altra parte della metacampo si presenta una formazione battuta 3-0 dal VFC Venezia Calcio, nell’esordio del torneo e che non ha avuto voce in capitolo nel Girone 13 di Coppa Italia: solo sconfitte, una rete segnata e quindici subite, ma con avversarie di tutto rispetto come Vicenza, Trento e Brixen Obi.

Di seguito, le dichiarazioni di Marta Rambaldi, centrocampista classe 2002.

«In settimana abbiamo lavorato su quello che magari è mancato domenica scorsa, cioè su un giro palla più fluido. Dobbiamo riprendere il passo dell’anno scorso, ma sono sicura che ci riusciremo il prima possibile.
La mancanza della maggior parte delle compagne più esperte pesa, non lo nego. I nuovi acquisti hanno aggiunto qualcosa in più a quella che era la rosa dell’anno scorso, però abbiamo sempre e comunque bisogno di tutte le giocatrici: quindi speriamo di tornare insieme al più presto.
Domenica, contro Isera, dobbiamo giocare con fluidità! Cosa che ci chiede sempre mister Galasso: ormai, questa parola la sentiamo ogni sera e dovrà essere la chiave della partita»

SHARE